Salta al contenuto principale

News

Tutte le ultime notizie sul Consorzio Prosecco DOC.

31 Marzo 2021

Natale con i tuoi, Pasqua con Prosecco DOC

Se volessimo mettere tutti i puntini sulle i, ultimamente manco il Natale è stato “con i tuoi”, ma sottilizzare non serve a nulla. Resta il fatto che la Pasqua, rispetto alle festività dicembrine, è da sempre più libera, meno tradizionalista e indipendente. Tradotto: nessun menu fisso – colomba a parte – e l’opportunità di brindare e pasteggiare con le bottiglie che più si amano, Prosecco DOC (ovviamente) incluso. Più che un “con chi vuoi”, forse sarebbe più corretto dire “come vuoi”: dopo l’anno che abbiamo vissuto – e che stiamo tuttora vivendo – abbiamo imparato che essere schiavi di obblighi e convenzioni rappresenta un peso che non vogliamo più sostenere.

Quindi, perché non strutturare un menu a prova di Prosecco DOC per esaltare al massimo il suo profumo floreale e fruttato, nonché il suo sapore fresco, leggero e brioso? Partiamo da un assunto di base: il Prosecco DOC è sinonimo d’aperitivo, di cui è una specie di re, ma si presta benissimo – in particolare nella sua versione Brut, più secca e in linea con un gusto maggiormente internazionale – a un consumo a tutto pasto.

Le bollicine sono da sempre un giusto accompagnamento per le crudités di mare in generale: con le ostriche, con i fasolari, i tartufi o semplicemente con scampi e gamberi di Mazara del Vallo: il Prosecco DOC, con il suo gusto affilato ma al tempo stesso delicato bilancia la sapidità di tali ingredienti, esaltandone i sapori.

Ostriche

Ma non solo: foglie di salvia fritte; tartine o bignè farciti con salmone o storione affumicato; caviale e paté; gamberi in salsa cocktail; formaggi quali scamorza, provola, ricotta o caciocavallo affumicati, gorgonzola dolci o pecorini di media stagionatura sono perfetti insieme al Prosecco DOC, così come le torte salate a base di asparagi, radicchio trevigiano, cipolle o carote. Il sodalizio con ricette a base di ortaggi verdi come zucchine, coste, o spinaci risulta vincente, specialmente se questi ultimi sono abbinati a ricotta, vedi alla voce erbazzone o torta pasqualina. Delicato ed elegante, il Prosecco DOC è ottimo persino con soufflé di zucca o di cavolfiore, così come con sformati di patate o tartiflette.

E gli amanti di carne e salumi? Nemmeno loro sono destinati a rimanere a bocca asciutta: potrebbe apparire un controsenso – essendo portati a pensare immediatamente a un rosso quando si parla di determinati cibi – eppure un Prosecco DOC Brut s’abbina deliziosamente a mortadella o prosciutto cotto (meno al salame o al prosciutto crudo, troppo speziati, che richiedono un appoggio diverso).

Food

Via libera pure a primi con frutti di mare o con delicati sughi di carne; minestre di verdure e a secondi che prevedono pesce al forno (orate o spigole) o carni bianche, in particolare modo pollame. Se siete tra coloro che, con un occhio alla linea, non amano i pasti dalle molte portate ma preferiscono dei piatti unici o delle belle insalatone, il Prosecco DOC, stavolta nella sua versione Extra Dry, è la scelta giusta per rendere interessanti piatti apparentemente più anonimi. Qualche esempio? Una caprese con mozzarella, pomodoro e basilico; un’insalata di riso dagli ingredienti estivi; una Nizzarda con tonno fresco e acciughe del Cantabrico, un’insalata di frutta esotica come mango e avocado, con contorno di noci.

Giunti alla fine, al tanto agognato dessert, meglio optare per un Prosecco DOC Dry, che col suo profumo delicato e fruttato – con sentori di agrumi, pesca bianca e mela verde –; col suo gusto sapido, fresco e morbido, nonché col suo grado zuccherino più alto, servito molto freddo si adatta agli abbinamenti con dolci a pasta secca o lievitata (leggi: la colomba di cui sopra). Guai a commettere uno degli errori più diffusi: non si accostano mai le bollicine di uno spumante secco al dolce; in questo caso le regole degli abbinamenti seguono il principio della concordanza, ovvero dolce con dolce. Il che, a ben vedere vi permetterà pure di coprire tutte e tre le tipologie di spumante in un unico pranzo: per essere una Pasqua in zona arancione o rossa, che ci ricorderemo vita natural durante, poteva andare decisamente peggio.

Potrebbero piacerti anche

Scopri di più

FORTUNELLA

Scopri di più

Indicazioni tecniche Prosecco DOC Rosé

Scopri di più

L'Italia in Giappone - 50 Top Italy & 50 Top Pizza