Salta al contenuto principale

News

Tutte le ultime notizie sul Consorzio Prosecco DOC.

27 Giugno 2022

Armonia e classicismo si fondono tra le sinuose linee di Antonio Canova e le inebrianti bollicine di Prosecco DOC

Un'unione perfetta tra forme naturali e bellezza ideale, scolpite nell’immaginario collettivo contemporaneo, pur appartenendo ad un tempo antico.L’estro artistico di Antonio Canova si esprime attraverso una raffinata lavorazione del marmo che rappresenta la quintessenza del bello assoluto con la purezza e la tecnica precisa ed armoniosa, che lo contraddistinguono.

Equilibrio, proporzioni e semplicità si ritrovano all’unisono nell’arte del Canova e nell’essenza del Prosecco DOC, grazie alla creazione della bottiglia limited edition dedicata alla mostra “Canova Gloria Trevigiana” al Museo Balio di Treviso in occasione del bicentenario della morte dell’artista (1822-2022).

L’edizione speciale è un omaggio alla storia e alla poesia dell’arte classica di Antonio Canova, raffigurando una delle emblematiche opere del gruppo Amore e Psiche Stanti, le cui linee sinuose si fondono con le forme morbide della bottiglia di Prosecco DOC.

Un sodalizio che esalta l’idea più alta di bellezza, un viaggio tra illusione e creazione, dove la mano che scolpisce il marmo è la stessa che lavora in vigna.

La manualità del Canova ha saputo dare vita ad un materiale inerte come la pietra, donandole un’anima attraverso le sue forme ed effetti di morbidezza e trasparenza mai raggiunti , come se ad un tratto i soggetti raffigurati possano prendere vita.

Come nell’arte, anche le mani sapienti degli agricoltori, hanno saputo modellare i territori della DOC, regalando un patrimonio inestimabile al mondo vitivinicolo, realizzando uno dei vini più apprezzati al mondo: il Prosecco.

Un incontro di cui culmine sarà il nuovo cortometraggio GENIUS MOVES THE WORLD, tributo all’arte di Antonio Canova e al suo amore per la danza, in uscita in autunno. Il viaggio creato dal regista e filosofo dell’immagine Carlo Guttadauro ci trasporterà nella seconda metà del settecento rivisitando le atmosfere in cui Canova si muoveva, immaginava, contemplava e dava forma alla materia.

Potrebbero piacerti anche

Scopri di più

Inaugurazione della mostra “Renato Casaro”

Scopri di più

VIA Verona 2021

Scopri di più

Prosecco Loves Pizza, il matrimonio perfetto tra i simboli dell’Italia